Oltre Confine

Progetto europeo Erasmus FINLANDESE : UN COLLEGE DA INDOSSARE COME UNA TUTA

3 Giu , 2015   Gallery

Prima di un mese fa la Finlandia, per noi, era il paese dove è stata inventata la tuta da ginnastica, la “finlandese”, appunto, e poco più! Dopo questa esperienza di mobilità con il progetto “Erasmus+ ‘Running Toward the Job”, promosso dal Consorzio degli Istituti Professionali e  dall’Unione Europea, questo splendido e sconosciuto paese è ora qualcosa di più.

Il 2 maggio scorso la sveglia è suonata presto: c’erano da accompagnare 6 studenti di età compresa tra i 17 e i 19 anni per uno stage lavorativo di tre settimane presso alcune scuole materne della città di Kuopio, 600 km a nord di Helsinki. Il prof. Carlo Marchetti ama le novità e l’idea di visitare, seppur per lavoro, un paese così lontano e diverso per cultura e ambiente lo ha subito affascinato.

Il lavoro di preparazione è stato lungo e impegnativo, c’era innanzitutto da selezionare due alunni della quinta dei Servizi Sociali del nostro Istituto “Podesti-Onesti” a cui si sarebbero aggiunti altri quattro alunni degli Istituti di Parma e Modena. Una volta finita la prima fase, i ragazzi avrebbero dovuto affrontare un corso di formazione di tre giorni a Salsomaggiore, nel mese di febbraio, ed un esame finale di idoneità.

La data prevista per la partenza è arrivata in fretta e in men che non si dica eravamo sull’aereo che ci portava ad Hensinki. Sapevamo che ci avrebbero accolto temperature che da noi si registrano solo in pieno inverno e quindi, nonostante in Italia ci fossero 25°, ci eravamo attrezzati con scarponi waterproof , piumini e berretti di lana.

Nel viaggio dalla capitale a Kuopio, in autobus di linea, si alternavano foreste a magnifici specchi d’acqua e non era infrequente che qualche renna ogni tanto ci attraversasse la strada. Siamo arrivati al tramonto, che là è verso le 22.30, ed esausti ci siamo ritirati negli appartamenti che erano stati predisposti per noi.

La nostra scuola partner era il Savo Vocational College e il primo giorno a Kuopio l’abbiamo trascorso visitando questo Istituto. Innanzitutto c’è da dire che lì le materie professionali occupano metà dell’orario settimanale, i ragazzi sembrano avere una maggiore libertà (non esiste la campanella) e soprattutto…non ci sono bocciature! Tutto è gratuito o fortemente scontato per gli studenti e se vai a vivere da solo lo Stato ti garantisce 500 euro al mese. Insomma una vera scuola pubblica.

Impressionante la quantità di attrezzature di cui la scuola dispone: una vera e propria divisione di terapia intensiva e un’aula attrezzata per la fisioterapia e l’osteopatia, per non parlare delle attrezzature sportive, che in Finlandia sono all’avanguardia anche nelle scuole.

Il giorno seguente sono iniziati i tirocini e ognuno di noi ha imparato cosa significa insegnare in un asilo finlandese. Queste strutture sembrano dei veri e propri appartamenti completi di poltrone, cucine, camerette per riposare e piccole piscine dove sguazzare nell’acqua calda. I bambini passano tutti i giorni molte ore all’aperto, sfidando la pioggia e talvolta la neve. Prima di uscire indossano una tuta impermeabile, la kuravaatteet, appunto tuta per il fango e si scatenano in giochi di tutti i tipi. Fino agli 8 anni, in cui inizia l’obbligatorietà dell’istruzione, i bambini passano il loro tempo a giocare e a sviluppare la loro creatività con le maestre. Ce la siamo cavata benissimo e nonostante la diversità siamo riusciti a stabilire un ottimo rapporto con i piccoli finlandesi.

La natura in Finlandia è splendida, sembra di stare sulle Alpi, solo che là è tutto in piano. Le case, di pochi piani, e le villette, di solito in legno e di un’architettura semplice ed essenziale, sono immerse nel verde delle conifere e dei faggi e sono circondate da spettacolari specchi d’acqua.

La gente non è molto socievole, a parte quando alza un po’ il gomito, ma molto curiosa e una volta che ci entri in confidenza ti fa un sacco di domande di cosa ne pensi della Finlandia e quali differenze ci sono con l’Italia.

Durante il nostro soggiorno, nel tempo libero, non eravamo soli. Al nostro fianco avevamo spesso due ragazze del College: Eve e Jasmina che ci hanno fatto da ciceroni e ci hanno insegnato a conoscere meglio usi e tradizioni delle famiglie finlandesi.

Il giorno della nostra partenza è arrivato presto e seppur con molto dispiacere ci siamo preparati ad affrontare il lungo viaggio di ritorno.

Che dire… una magnifica opportunità di formazione lavorativa e un’ottima esperienza di vita. Il prossimo anno altri due studenti dei Servizi Sociali del nostro Istituto partiranno per questa destinazione e siamo sicuri che le richieste per poter essere selezionati non mancheranno. Un consiglio: datevi da fare con l’inglese!

By


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS News Locali

  • This RSS feed URL is deprecated 20 ottobre 2018
    This RSS feed URL is deprecated, please update. New URLs can be found in the footers at https://news.google.com/news
  • Mineralità, struttura e persistenza: ecco il Grande Verdicchio, punto di forza dell'entroterra marchigiano - Centropagina 20 ottobre 2018
    CentropaginaMineralità, struttura e persistenza: ecco il Grande Verdicchio, punto di forza dell'entroterra marchigianoCentropaginaAncora una volta è stato “Il Grande Verdicchio” il centro focale di uno degli appuntamenti irrinunciabili del nostro territorio, l'81esima Sagra dell'Uva di Cupramontana, svoltasi da giovedì 4 a domenica 7 ottobre scorsi. All'interno del programma dell ...
  • Politici e abitanti della Coppetella in visita al biodigestore di Trento - Centropagina 20 ottobre 2018
    CentropaginaPolitici e abitanti della Coppetella in visita al biodigestore di TrentoCentropaginaJESI – Una visita al biodigestore di Faedo, in provincia di Trento, per vedere con i propri occhi come funziona e quale è il suo impatto ambientale. Ad organizzarla, ieri 19 ottobre, l'Ata Rifiuti in collaborazione con il Comune. Sul pullman sono ...Interporto, Zaffiri (Lega): […]
  • Dal centro alla stazione 24 case squillo La mappa del sesso a pagamento - Corriere Adriatico 20 ottobre 2018
    Corriere AdriaticoDal centro alla stazione 24 case squillo La mappa del sesso a pagamentoCorriere AdriaticoJESI - Cinquanta sfumature di eros. Anche Jesi non è esente da un fenomeno sempre più dilagante come quello della prostituzione nelle alcove a luci rosse. Un esercito di lucciole, giovanissime ma anche signore mature, non solo straniere ma anche ...
  • Jesi, torre Erap: «Due nuovi alberi per ciascuno abbattuto ... - Centropagina 19 ottobre 2018
    CentropaginaJesi, torre Erap: «Due nuovi alberi per ciascuno abbattuto ...CentropaginaLavori a San Giuseppe per la nuova torre Erap, proteste per l'abbattimento degli alberi, «per ciascuno in meno ne saranno piantati due» dicono dal Comune.altro »
  • Contro la deriva xenofoba: Guerrilla Spam espone alla Usb Gallery - Centropagina 19 ottobre 2018
    CentropaginaContro la deriva xenofoba: Guerrilla Spam espone alla Usb GalleryCentropaginaJESI – “Il granaio del cielo non può mai essere pieno” è il titolo della mostra di Guerrilla Spam che sarà inaugurata domani (sabato 20 ottobre), ore 18, alla Usb Gallery di via Mura Occidentali, 25a, a Jesi. guerrilla spam jesi La presentazione del ...
  • Unieuro-Termoforgia, l'ex Marini (Forlì): «Ho ricordi bellissimi di Jesi» - Centropagina 19 ottobre 2018
    CentropaginaUnieuro-Termoforgia, l'ex Marini (Forlì): «Ho ricordi bellissimi di Jesi»CentropaginaJESI – Termoforgia-Unieuro, è tutto pronto per la grande sfida di domenica 21 ottobre all'Unieuro Arena di Forlì. Il coach Damiano Cagnazzo sta mettendo a punto gli ultimi schemi per tentare lo sgambetto alla corazzata romagnola, costruita per puntare ...
  • Jesi, minacciato con un coltello si getta dalla finestra / FOTO ... - Il Resto del Carlino 18 ottobre 2018
    Il Resto del CarlinoJesi, minacciato con un coltello si getta dalla finestra / FOTO ...Il Resto del CarlinoJesi (Ancona), 18 ottobre 2018 – Si getta dalla finestra per sfuggire al suo aggressore. Attimi di terrore, nel quartiere San Giuseppe, per una lite tra stranieri che ...Salta dalla finestra per paura di essere accoltellatoCentropaginatutte le notizie (8) »
  • Da Jesi a Siena in nome del Palio - Vivere Jesi 18 ottobre 2018
    Vivere JesiDa Jesi a Siena in nome del PalioVivere Jesi18/10/2018 - Una delegazione dell'associazione Ente Palio San Floriano sarà a Siena il prossimo 20 ottobre per assistere al Palio Straordinario della famosa città toscana. Saranno accolti da alcuni membri della Contrada della Torre in questa situazione ...altro »
  • 'Volontarja '18', successo per la prima edizione - Cronache Ancona (Comunicati Stampa) 18 ottobre 2018
    Cronache Ancona (Comunicati Stampa)'Volontarja '18', successo per la prima edizioneCronache Ancona (Comunicati Stampa)Con il talk show a Teatro Pergolesi si è conclusa la due giorni “Volontarja '18 – Le strade del dono”, la prima edizione di una manifestazione dedicata al mondo del volontariato di Jesi che ha proposto spunti di riflessione sui valori che sono […]